Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Descrizione Attività

ERSA “Electrical Rework of a Sustainable Aircraft”

“Un piccolo volo verso la sostenibilità”

L’ impresa ERSA realizzerà un prototipo di aereo originariamente con motore endotermico riconvertito a full “electric”.

Oggi in Italia sono presenti circa 10000 aerei AG e VDS (fonte AOPA – Aircraft Owners and Pilots Association), ipotizzando che ogni aereo faccia 1 ora di volo settimanale, e considerando un consumo specifico di 20 L/h (fonte motori Continental e Rotax) si ottiene un consumo annuo di :

15000 aerei x 1,5 h volo/sett x 52 sett/anno = 520.000 h volo/anno x 20 litri/h=

23.400.000 di litri di carburante AVIO AVGAS!!!!

L’impresa ERSA “Electrical Rework of a Sustainable Aircraft”, intende proporsi in campo aeronautico come azienda per la riconversione dei motori endotermici a pistoni installati su aerei di categoria VDS e Utility, con motori elettrici di ultima generazione. L’ obiettivo è quello di migliorare le condizioni ambientali, diminuendo le emissioni inquinanti, le emissioni sonore, orientandosi verso la decarbonizzazione e la mobilità sostenibile. Oltre a ciò l’azienda ERSA, intende procedere alla digitalizzazione della gestione del sistema propulsivo in termini di aumento della stabilità di volo, controllo digitale della propulsione e manutenzione.
La nostra impresa si pone come obiettivo i 17 Sustainable Development Goals (SDGs) elaborati dalle Nazioni Unite, in particolare il 11, 12, 13, e 15, che tengono conto in maniera equilibrata delle tre dimensioni dello sviluppo sostenibile, ossia economica, sociale ed ecologica.

Oltre a quanto sopra, si intende applicare l’idea progettuale su un aereo di categoria VDS “Challenger City” dotato di motore endotermico ROTAX 447 con serbatoio carburante da 10 gal, motorizzandolo con un motore elettrico, pacco batterie e driver di controllo coppia e frequenza. Inoltre sarà realizzata un app per la gestione dei principali parametri di volo, funzionamento e manutenzione predittiva, nell’ ottica della progressiva digitalizzazione, come previsto nel programma Next Generation EU (NGEU), da cui è scaturito il PNRR, con le 6 “Missioni”: la realizzazione del nostro progetto soddisfa pienamente le primi 4 missioni cioè (fonte https://www.governo.it/en/node/16701 ):

  1. Digitalizzazione, innovazione, competitività, cultura e turismo.
  2. Rivoluzione verde e transizione ecologica.
  3. Infrastrutture per una mobilità sostenibile.
  4. Istruzione e ricerca.

L’impresa si rivolge a privati cittadini, Aeroclub, Forze dell’ordine, imprese private che operano in campo aeronautico, che per quanto detto sopra potranno usufruire di contributi, incentivi fiscale, ecc. previsti nell’ apposita normativa).

L’ azienda svolgerà l’attività con le dovute precauzioni nel rispetto delle norme di legge in termini di Sicurezza nei Luoghi di lavoro (Dlgs. 81/08), incaricando dei tecnici adeguatamente preparati per l’analisi del motore da sostituire; sarà poi scelto e sostituito con un motore elettrico e relativi accessori. Il tutto si concluderà con la certificazione che ENAC dovrà rilasciare l’aeronavigabilità del velivolo. Oggi in Italia non sono presenti aziende che svolgono lavori di sostituzione di motori endotermici con motori elettrici ma solo imprese che costruiscono aerei con motori a pistoni o con motori elettrici.

Blog su WordPress.com.